Una mente aperta per unire la creatività all’organizzazione agile

Le organizzazioni per continuare ad essere eccellenti devono “cambiare” le loro strategie, ma soprattutto devono investire sulla forma mentis delle loro persone,  per farle diventare sempre più interconnesse tra di loro e con le tecnologie disponibili.

Organizzazione agile & creativa è un percorso formativo creato per allenare le persone ad una forma mentis aperta ai cambiamenti e all’innovazione e, allo stesso tempo, per fornire strumenti utili ad elaborare ed implementare progetti di innovazione organizzativa nel proprio ambito di responsabilità.

Partendo da una nuvola di parole associate al concetto di innovazione, si mettono in luce le diverse declinazioni, coniugando gli aspetti più creativi con quelli metodologici, offrendo la possibilità di esplorare nuovi modi di pensare e  di agire.

Il percorso formativo

Obiettivi

Suggerire punti di osservazione nuovi ed insoliti utili a favorire la capacità di innovazione nell’esercizio del proprio ruolo nell’ambito della propria unità organizzativa;

Consolidare la capacità di progettare e implementare processi innovativi, attraverso l’acquisizione di tecniche e strumenti della metodologia “Lean”.

L’articolazione in fasi

- Attività in presenza

(4 incontri di mindset + 4 incontri di ean):

• allenamento ad un “mindset” dinamico,  per predisporsi, con approccio innovativo, anche a situazioni future e, al momento attuale, non prevedibili;
• presentazione di strumenti “lean”, da applicare a project work di innovazione dell’organizzazione e dei processi, da avviare a valle del  presente percorso formativo.

- Attività a distanza

(4 collegamenti di mindset + 4 collegamenti di ean):

Si articolano secondo la seguente sequenza: stimolo (video, breve testo, immagine, esercitazione, …),  attività individuale,  eventuale discussione in uno  spazio virtuale dedicato. Sono realizzate a seguito delle attività in presenza e ne consolidano i contenuti, favorendone l’acquisizione e l’arricchimento da parte dei partecipanti.

Evento finale

Il percorso si conclude con un momento di consolidamento e di consapevolezza dell’impegno che ogni persona dovrà assumere per promuovere l’innovazione e il cambiamento nel proprio ambito di responsabilità.

Viene realizzata una attività di team building attraverso cui creare la nuvola delle parole dell’innovazione, che i partecipanti giudicheranno più significative tra quelle proposte nei vari moduli, per poi arrivare alla definizione del “manifesto dell’innovazione” sul quale i partecipanti si impegneranno affinché diventi pratica quotidiana.

DOCENTI

Nicola Longo

Docente

Laureato con lode in Economia e Commercio all'Università di Torino, ha poi conseguito a San Diego (California) la certificazione SYMLOG® (SYstematic Multiple Level Observation of Groups), uno strumento per la valutazione e lo sviluppo della leadership e del lavoro di team.

Ha operato nell'area ''Amministrazione e Controllo di Gestione'' di importanti Gruppi Multinazionali fino al 1989.

Passato successivamente alla consulenza direzionale e alla formazione manageriale, si occupa di gestione e sviluppo delle risorse umane e di sviluppo organizzativo, con particolare riferimento ai temi del change management.

Le principali esperienze e competenze maturate riguardano l’analisi di strutture, processi e procedure organizzative, la progettazione e realizzazione di sistemi di definizione degli obiettivi e valutazione delle posizioni e delle prestazioni, la progettazione e implementazione di interventi di change management, l’analisi dei fabbisogni formativi, la progettazione di piani di formazione e la docenza nelle aree amministrazione e controllo di gestione, organizzazione e comportamento organizzativo.

Dal 1994 è docente del CFMT (Centro di Formazione Management del Terziario: Confcommercio – Manageritalia) di Milano e Roma.
È stato docente della SAA – Scuola di Amministrazione Aziendale dell’Università degli Studi di Torino, componente del Nucleo di Valutazione della Regione Piemonte, dell’IRES di Torino (Istituto Ricerche Economiche e Sociali) e della Provincia di Biella.

È autore di numerosi e articoli e pubblicazioni di management, collaborando sistematicamente con riviste del settore.

Federico Castelletti Cazzato

Docente

Diplomato al Liceo Scientifico Gobetti di Torino.

Per oltre 20 anni ha lavorato presso l'Agenzia Armando Testa, nell'ambito del Servizio Clienti, raggiungendo la posizione di Direttore Centrale, occupandosi di marketing e comunicazione, gestione delle risorse umane e formazione, seguendo più di 50 aziende nazionali e internazionali.

Dal 2009 si occupa di consulenza direzionale e formazione manageriale, con particolare attenzione all'evoluzione digitale e alla valorizzazione delle persone.

Le principali esperienze e competenze maturate riguardano la pianificazione strategica, la comunicazione corporate e di brand (sia off line sia on line), l'analisi dei codici comunicativi, la redazione di progetti di ricerca, l'analisi dei mercati, la realizzazione di eventi e di attività promozionali, l'indirizzo e l'interazione con i gruppi creativi e l'impostazione di piani di valutazione della ''reputazione''.

È autore di numerosi e articoli e pubblicazioni di management, collaborando sistematicamente con riviste del settore.

È responsabile del Laboratorio di Innovazione di Skills Management.

Stefania Noiosi

Docente

Laureata con lode in Psicologia del lavoro e delle organizzazioni all'Università di Torino.

Dal 2005 si occupa di formazione manageriale e consulenza direzionale nelle aree del comportamento organizzativo, dello sviluppo delle risorse umane e della valutazione e certificazione delle competenze, sia per aziende private sia per Enti della Pubblica Amministrazione e della Sanità.

Ha conseguito la Executive Coach Certification presso la EEC - Scuola Europea di Coaching ed è assessor certificato YouManager.

Le principali esperienze e competenze maturate riguardano la definizione, lo sviluppo e l'erogazione di percorsi di formazione e coaching, assessment e development center, processi di valutazione e certificazione delle competenze; disegno e sviluppo di sistemi di valutazione delle prestazioni; supporto alla definizione di criteri, prassi operative e strumenti nell'ambito di programmi di change management e alla ridefinizione dei processi e degli strumenti/applicativi di people management.

È responsabile dell’Area Change Management e Sviluppo Risorse Umane di Skills Management.

RICHIESTA INFORMAZIONI